“Il potere secondo Marco Della Luna” di Marco Della Luna

Intervista a Marco Della Luna, avvocato, psicologo e autore del bestseller “Euro schiavi” – Video realizzato a Riccione il 25/10/2008

12 febbraio 2009

La mia opera di ricerca è complessivamente rivolta allo studio e alla comprensione del potere, ossia alla comprensione dei metodi di dominazione e sfruttamento della società. Per designare questo ambito di studio, ho coniato il termine “cratesiologia”, dal greco kratèsis, ossia dominazione. Quanto segue è un disegno generale della società reale, dei suoi organi e del suo funzionamento. Non si basa su ciò che dovrebbe essere ma su ciò che effettivamente è.

La società è dominata dal cartello dei possessori del sistema monetario e finanziario, articolato in banche centrali nazionali, banche centrali sovranazionali, BIS, IMF, WB, WTO, i quali, all’insaputa della popolazione generale, che non ha cognizione di quanto sotto:

a) mediante il signoraggio (primario e secondario) e il meccanismo del debito infinito estraggono dalla popolazione generale il potere di acquisto;

b) mediante il controllo del money supply e dei tassi di interesse inducono alternatamente espansioni e contrazioni dell’economia per costringere stati, imprese e risparmiatori alla svendita degli assets che rastrellano a prezzo vile, così da impadronirsi dell’economia reale; imporre riforme socioeconomiche funzionali al loro schema; imporre agli stati l’assunzione di debiti che li renderanno dipendenti dal sistema bancario; destabilizzare governi che si oppongano al loro schema;

c) mediante il possesso di sistemi bancari (come il SEBC) e circuiti di clearing globali (Clearstream), tutti immuni da indagini e controlli anche giurisdizionalie grazie ai paradisi fiscali, trasferiscono in modo invisibile i proventi del signoraggio, del narcotraffico e di altre transazioni; eseguono  versamenti a scopo di finanziamento, aggiottaggio e influenzamento di politici, magistrati, pubblicisti etc.;

d) mediante l’esercizio del rating finanziario di soggetti e di titoli sia pubblici che privati, consentono maxitruffe finanziarie, dirigono gli investimenti, aggravano o alleviano il costo del servizio del debito, sabotano o agevolano i bilanci.

e) mediante il finanziamento o la proprietà diretta di scuole di economia, la sovvenzione di ricerche, pubblicazioni, congressi in materie economiche, il pagamento diretto di economisti, condizionano e limitano la conoscenza e la comprensione generale dell’economia, dei suoi strumenti e specificamente dei rapporti tra controllo della moneta e vicende macroeconomiche.

I governi e i presidenti della repubblica (se diversi dal capo del governo) hanno la funzione di assicurare la coerenza delle varie politiche nazionali effettive con gli interessi e le direttive del cartello monetario.

I parlamenti svolgono le seguenti funzioni:

a) legittimare il sistema di potere effettivo facendolo derivare dalla volontà del popolo sovrano e non lasciar vedere il reale sistema di potere;
b) assumersi la responsabilità politica e morale degli insuccessi, delle ingiustizie, delle inefficienze, fornendo cosi una copertura al potere reale;
c) approvare le leggi di bilancio che legittimano l’inutile indebitamento pubblico verso il cartello monetario per finanziare la spesa pubblica e che autorizzano il prelievo fiscale;
d) approvare le leggi e le riforme utili agli interessi bancari;
e) trasferire la sovranità economica dallo Stato a soggetti sovrastatali autocratici, come BCE, WTO, IMF, WB, BIS, esenti da controllo dal basso e giudiziario;
f) sfogare le tensioni politiche della popolazione generale;
g) i parlamentari vengono ricoperti di privilegi e messi al riparo dalle sorti della popolazione generale affinché siano fedeli a queste funzioni.

La giustizia svolge le seguenti funzioni:

a) non quella di tutelare effettivamente la legalità (in questo senso l’efficienza della giustizia penale italiana è di circa l’1%), ma
b) creare e mantenere l’impressione popolare che l’ordinamento (quindi il potere esercitato) sia complessivamente legittimo e capace di imporsi, in modo che la popolazione generale lo accetti;
c) insabbiare, coprire o evitare di indagare le vicende e le illegalità più rilevanti e disturbanti;
d) scoraggiare, diffondendo un senso di ineluttabilità, le istanze di giustizia e legalità reali;
e) colpire con indagini, accuse e provvedimenti strumentali le attività politiche ed economiche contrarie agli interessi dominanti;
f) i magistrati vengono muniti di privilegi affinché siano fedeli a queste funzioni.

I capi politici e sindacali svolgono le seguenti funzioni:

a) apportare al sistema il consenso della popolazione generale, raccogliendolo dietro le varie bandiere ideologiche;
b) far sfogare le tensioni e le animosità sociopolitiche, neutralizzandole e contenendo la lotta politica entro limiti gestibili;
c) creare un’apparenza di opposizione, di alternanza al potere e di democraticità del sistema;
d) sostenere l’aspettativa di possibili riforme;
e) in cambio dello svolgimento di questa funzione, essi possono attingere denaro pubblico, assicurarsi rendite, conseguire posizioni di relativa impunità e di relativo potere.

La scuola e i mass media svolgono le seguenti funzioni:

a) fornire una determinata visione e concezione del mondo;
b) circoscrivere l’ambito di ciò che la parte non dominante della popolazione può conoscere e comprendere;
c) prevenire la comprensione del reale funzionamento della società e dell’economia;
d) formare personalità professionali convinte delle conoscenze ricevute e del ruolo assegnato;
e) trasmettere e instillare valori, obiettivi, timori, speranze, interpretazioni dei fatti;
f) creare quando necessario allarme o sdegno o paura nella popolazione generale, onde farle accettare riforme impopolari o costose, o guerre (V. Iraq);
g) impedire lo sviluppo delle capacità di pensiero critico e autonomo, favorendo lo sviluppo di quello dipendente e gregario;
h) in generale, suscitare comportamenti e atteggiamenti funzionali al sistema e oscurare o screditare o criminalizzare quelli contrari.

La ricerca scientifica e tecnologica svolge le seguenti funzioni:

a)  studiare e mettere a punto metodi di produzione del consenso, di induziuone di comportamenti sociali, di manipolazione mentale e biologica, collettiva e individuale
b) elaborare e diffondere false concezioni soprattutto nel campo economico, onde impedire la comprensione delle reali operazioni macroeconomiche, consentire le megatruffe e il rastrelllamento del potere d’acquisto ai danni dei risparmiatori, dei lavoratori, degli investitori.

La popolazione generale svolge le seguenti funzioni:

a)  produrre ricchezza;
b)   assorbire la produzione;
c)   pagare le tasse;
d)  affidare il risparmio al sistema finanziario;
e)   legittimare il sistema col voto;
f)   fornire combattenti in caso di guerra;
g)  fornire masse d’urto in caso di rivoluzione.

La società organica effettiva è oligarchica, ossia guidata dal suo vertice. Solo il vertice ha adeguata informazione e conoscenza della realtà. La popolazione generale non capisce, non apprende, non si evolve, anzi resta sempre più indietro rispetto all’avanzare degli strumenti scientifici e tecnologici, che vengono usati anche su di essa a sua insaputa per controllarla. Essa vive, lavora, risparmia, investe, vota, etc., nella complessiva incomprensione ed ignoranza della realtà. Gran parte del valore del suo lavoro le viene asportato con strumenti che non capisce. Riceve informazioni e suggestioni strumentali alla sua gestione da parte dell’oligarchia. Democrazia e legalità sono apparenze più o meno adeguatamente costruite e mantenute. Il parlamento ha la precipua funzione di responsabilizzare giuridicamente il popolo per le scelte compiute da altri a spese del popolo stesso. L’oligarchia oggi si differenzia dal resto della società per ricchezza, potenza e conoscenza. Ma stanno divenendo disponibili strumenti tecnologici con i quali potrà differenziarsi anche biologicamente e genomicamente, dotandosi di tratti di superiorità. Una volta che questo tipo di differenziazione sarà istituito la separazione del vertice dalla base sarà irreversibile e avremo una situazione del tutto analoga a quella del pastore rispetto al suo gregge. Attraverso istituzioni come l’IMF, la WB, il WTO, la BCE, la BIS e altre è in avanzata fase di esecuzione un processo di coalescenza e di fusione delle varie oligarchie, a livello globale. Una volta che sia compiuto, le oligarchie non avranno più bisogno di avere, ciascuna, masse di lavoratori-consumatori-combattenti dietro di sé, da usare per contendersi i mercati e i territori. A quel punto sarà possibile affrontare e risolvere il problema ecologico globale, attraverso due principali operazioni:

a) eliminare il modello consumista;
b) ridurre rapidamente la popolazione mondiale entro limiti di ecosostenibilità;
c) rinforzare gli strumenti tecnologici di controllo sociale e ridurre i diritti civili e le garanzie giudiziarie, per impedire il contrasto popolare di tali operazioni.

Le attuali crisi finanziarie programmate e recessioni indotte, assieme ai rincari delle derrate alimentari e al taglio delle relative produzioni e unitamente all’accrescimento degli strumenti tecnologici e giuridici di controllo e repressione, si devono analizzare alla luce di questa ipotesi.

Fonte: http://www.giornaledelribelle.com/index.php?option=com_content&task=view&id=538&Itemid=10

Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: